REG

NUOVO DAL 1. LUGLIO 2018

(Decisione del Consiglio di Fondazione del 30 maggio 2018)

PROCEDURE (Regolamento B1)

Con lo sviluppo del sistema di formazione duale, grazie alle valutazioni ECTS per l’istruzione superiore e EQF (rispettivamente NQF) per le scuole specializzate superiori, si sono moltiplicate le affinità e le passerelle tra le diverse filiere di formazione. È quindi sorta la domanda a sapere come il REG può seguire questa evoluzione rendendo più flessibile il passaggio tra i propri registri, senza tuttavia fare concessioni alla qualità nella valutazione dei dossier di candidatura. Va inoltre ricordato che il REG, fra le varie procedure, offre già ai titolari di un diploma SUP (STS secondo il diritto anteriore) la possibilità di richiedere l’iscrizione nel REG A attraverso una procedura d’esame su dossier. Premesso che il professionista interessato sia già iscritto in un registro e abbia precedentemente fornito la prova di una pratica nell’esercizio di una professione affine, il Consiglio di fondazione ha deciso le seguenti modifiche procedurali:

  • Accesso a un registro REG A per un titolare di certificato REG B attraverso una Procedura d’esame su dossier;
  • Accesso a un registro REG B per un titolare di certificato REG C attraverso una Procedura d’esame su dossier;
  • Accesso a un registro REG B per un titolare di diploma SSS attraverso una Procedura d’esame su dossier (analogamente all’iscrizione in un registro REG B per un titolare di diploma Bachelor SUP);
  • (esistente) Accesso a un registro REG A per un titolare di diploma SUP (STS secondo il diritto anteriore) attraverso una Procedura d’esame su dossier;
  • (esistente) Accesso a un registro REG A per un titolare di diploma Bachelor SUP attraverso una Procedura d’esame su dossier;
  • (esistente, precisazione) Accesso a un registro REG C per un titolare di diploma EPS (Esame di Professione Superiore) attraverso una Procedura d’esame su dossier;

TARIFFE

Nell’ambito della ristrutturazione del REG, l’ultimo aggiornamento delle tariffe risale al luglio 2012. Lo sviluppo delle procedure d’esame e le elevate esigenze osservate nella gestione dei dossier hanno assicurato credibilità e qualità alle procedure stesse, nonché decisioni conformi ai requisiti posti dal SEFRI. Questo valore aggiunto richiede tuttavia anche maggiori risorse in termini di competenze del personale, sia presso il segretariato, sia nelle commissioni d’esame. Ritenuto che la fondazione non dispone di altre risorse finanziarie all’infuori dei contributi alle spese di procedura e di registrazione, il Consiglio di fondazione ha approvato la proposta di aumento delle tariffe, tuttavia limitato e proporzionato alla copertura dei relativi costi.

© REG | Réalisation Pomzed Design | Photogtraphie © EPFL-Alain Herzog